Apple ha problemi di conformità con il Digital Markets Act, l’UE le farà rispettare le regole

Apple ha problemi di conformità con il Digital Markets Act, l’UE le farà rispettare le regole

Apple si trova di fronte a numerose e “molto serie” problematiche riguardanti la conformità con il Digital Markets Act (DMA) in Europa, secondo quanto dichiarato dal commissario europeo alla concorrenza Margrethe Vestager in un’intervista con la CNBC.

La Commissione Europea ha avviato un’indagine su Apple a marzo per verificare se le modifiche apportate al mercato delle app dell’UE rispettino le normative del DMA. La legge richiede ad alla società di offrire agli sviluppatori la possibilità di distribuire app attraverso store di terze parti e senza le commissioni dell’App Store stesso. Con iOS 17.4, Apple ha introdotto il supporto per gli App Store di terze parti, ma impone una Core Technology Fee di 0,50 euro per ogni download dopo i primi 1 milione di installazioni annuali.

Vestager ha espresso dubbi sulla conformità delle modifiche di Apple con le norme del DMA.

“Abbiamo diverse questioni con Apple; le trovo molto serie,” ha dichiarato. “Sono rimasta molto sorpresa che potessimo avere tali sospetti di non conformità da parte di Apple.”

Ha inoltre affermato che questa implementazione “non è ciò che ci si aspettava da una tale azienda” e che le regole del DMA saranno applicate “con la stessa priorità di qualsiasi altra società.”

La Commissione Europea prevede di rivelare le conclusioni della sua indagine “presto,” e se Apple verrà trovata in violazione dei termini del DMA, l’Unione Europea potrebbe infliggere sanzioni significative fino al 5% del suo fatturato mondiale giornaliero medio, superando il miliardo di dollari.

La scorsa settimana, il Financial Times ha riferito che la Commissione Europea sta pianificando di accusare Apple di violazione del Digital Markets Act. La EC ritiene che la società non stia rispettando l’obbligo di permettere agli sviluppatori di indirizzare gli utenti fuori dall’App Store senza costi aggiuntivi.

Apple ha ancora tempo per apportare modifiche a iOS prima che vengano annunciate le accuse da parte dei regolatori, e si prevede che la Commissione Europea farà un annuncio nelle “prossime settimane.”